DSA-Digital-Service-Act

DSA-Digital-Service-Act. Il 23 Aprile 2022 Il Consiglio Europeo ed il Parlamento hanno stretto un importante accordo che vuole disciplinare a 360 gradi i servizi online.

Il DSA-Digital-Service-Act è in sostanza una legge sui servizi digitali basato sul principio per cui “tutto ciò che è illegale offline deve esserlo anche online”. La legge mira a proteggere l’intero spazio digitale, le transazioni di beni e servizi e a contrastare la proliferazione di contenuti falsi ed illegali.

Le piattaforme online di dimensioni molto grandi sono chiamate ad intervenire per far rispettare la normativa. La legge si applica in via orizzontale ai servizi intermediari quali motori di ricerca, servizi di hosting, piattaforme online e mercati online. Se una società di servizi online ha dai 45 milioni di utenti attivi al mese allora scattano gli obblighi di intervento e controllo.

L’elenco delle grandi aziende interessate a questa disciplina e controlli non è stato ancora fatto. Tuttavia si da per scontato che realtà come Google, Facebook, Amazon, Twitter, Tick Tock ecc. saranno chiamati ad intervenire per contrastare contenuti illegali e a rimuoverli non appena ne siano a conoscenza.

Riassumendo le novità normative di interesse per le big tech vedranno:

  • disposizioni per la “pubblicità mirata” e retargeting basata sulla profilazione, specialmente sui minori
  • divieto di utilizzo di tecniche ingannevole per influenzare o manipolare gli utenti
  • obbligo di rimuovere prontamente contenuti illegali dalla propria piattaforma
  • obbligo per i siti di vendita online di verificare l’identità dei fornitori prima di consentire la vendita, a tutela degli acquirenti e in contrasto alle truffe

Viene previsto un controllo annuale per le grandi del big tech. Le sanzioni sono pari fino al 6% del fatturato annuo.

In occasione del conflitto Russia-Ucraina, l’Unione Europea ha introdotto una norma per prevenire situazioni di pericolo. Sarà possibile adottare misure proporzionate ed efficaci nei confronti di piattaforme molto grandi che diffondino informazioni false o dannose alla correttezza dell’informazione.

Lo scopo generale del DSA-Digital-Service-Act è quello di salvaguardare il mercato online, salvaguardare le sue imprese cosi come i suoi utenti. Basti pensare ai casi di illecito ai danni delle aziende dello streeming, della cultura, del gaming o a tutto ciò che comporta illegalità o evasione fiscale.

Un mercato più sicuro è più competitivo vuole quindi attrarre non solo clienti ma anche investimenti.

Questo a discapito degli Stati Uniti che invece non hanno ancora concretizzato un sistema normativo d’avanguardia a tutela del mercato online.

Di seguito il link all’interessante INFOGRAFICA del Consiglio Europeo.

(fonte1) (fonte2)

Innovaformazione, scuola informatica specialistica promuove la cultura digitale. Per altri articoli di settore invitiamo a visionare l’apposita sezione BLOG del nostro sito.

Vuoi essere ricontattato? Lasciaci il tuo numero telefonico e la tua email, ti richiameremo nelle 24h:

    Ti potrebbe interessare

    Articoli correlati